News novembre 2005


30 NOVEMBRE 2005


"MUNICH" DI SPIELBERG E' GIA' QUOTATO PER L'OSCAR

(Trovacinema news)
Mancano ancora due mesi all'annuncio delle nomination, ma la 78ma edizione degli Oscar ha già un candidato forte alla vittoria del premio per il miglior film: 'Munich' di Steven Spielberg. Il film sulle tragiche Olimpiadi del '72 (un gruppo di terroristi fece irruzione nello stadio di Monaco di Baviera uccidendo 11 atleti israeliani) uscira' negli Usa il 23 dicembre, ma a darlo fin d'ora per vincente è il sito di scommesse Sportsbook.com che ne ha fissato la quota a 5 a 2. Tra gli altri titoli forti anche 'Wak the Line' sulla vita di Johnny Cash, "CINDERELLA MAN" con RUSSELL CROWE nel ruolo del pugile Jim Braddock e 'Brockeback Mountain' di Ang Lee. 'Syriana' e 'Good Night, and Good Luck' entrambi con George Clooney sono dati per vincenti, rispettivamente, 8 a 1 e 15 a 1, mentre praticamente senza chance è 'La guerra dei mondi' con Tom Cruise con una quota di 750 a 1. La cerimonia di consegna degli Academy Awards si terrà a Los Angeles il 5 marzo.



29 NOVEMBRE 2005


RUSSELL E FAMIGLIA

(ISIFA)
Guardate  qui la tenerezza di queste immagini.



28 NOVEMBRE 2005


(AAP image)
Aggiunte foto AFI Awards.



27 NOVEMBRE 2005


Ragazze avete ancora tre giorni per votare Russell su Hello Magazine. VOTATE!!!



27 NOVEMBRE 2005


Foto della serata di ieri (da Murph)
russell



27 NOVEMBRE 2005


Altre foto di Russell agli AFI Awards qui.



26 NOVEMBRE 2005


Russell agli AFI Awards

(Getty image)
FOTO



25 NOVEMBRE 2005


CROWE CORTEGGIA LA FOLLA DEGLI AFI AWARDS

(Sunday Mail)
Stasera Russell Crowe ha messo in primo piano il suo corpo per la presentazione degli AFI Awards. Vestito in satin nero, Crowe si è offerto alla folla di Melbourne con l'approvazione della moglie Danielle Spencer. "Questi premi sono molto speciali e senza pressioni", ha detto Russell che domani parteciperà alla cena degli AFI. "Potete vacillare, fare molto sesso, potete fare del sesso com me, se lo gradite, ma dovete controllare mia moglie".



25 NOVEMBRE 2005


CROWE AGLI AFI AWARDS

(The Age)
Il premio oscar Russell Crowe è a Melbourne per partecipare agli AFI awards e per propagandare l'instabile stato dell'industria del cinema locale. -"Vorrei definirlo pericoloso"- ha dichiarato Crowe seduto nel Docklands stage -"Io penso, come sempre, che possono venire fuori dei film meravigliosi da storie meravigliose ma il cinema è un complicato mezzo"-. Crowe tempo fa era sul set con Nicole Kidman per realizzare il film "Eucalyptus" ma la produzione è fallita. Ora entrambi dovrebbero essere protagonisti di un nuovo progetto australiano di Baz Luhrmann, sullo stile di "Via col vento" che si realizzerà il prossimo anno. Russell ha detto anche che bisogna sviluppare il talento dei creatori di film come Luhrmann, chiedendo fondi e aiuto a organizzazioni come l'AFI ed ha aggiunto:"Il successo di ogni regista australiano in qualche modo è legato a questo, in generale dobbiamo fare attenzione a proteggere ciò che abbiamo". I 47° AFI awards andranno in onda stasera e domani e alcuni hanno criticato la scelta di mandarli in onda sulla Rete 9 alle 10.55pm anzichè sulla rete nazionale e Crowe ha spiegato che Paul Daimty non ha potuto farlo. L'evento relativo a quest'anno, realizzato negli studi Docklands di Melbourne, fa parte di un progetto triennale per rilanciare la manifestazione. Crowe fa anche cenno alla sua esperienza davanti alla Corte di New York per aver lanciato un telefono e dice:"Ci sono molti modi per punirmi perchè sono famoso, ma tutte quelle sciocchezze dette su di me sono immeritate". Parla anche di quando durante un'evento nel 2002 recitò una poesia che in seguito venne tagliata e per la quale ebbe un diverbio con un dirigente della TV inglese e aggiunge:"Non ho intenzione di dire poesie!". La musica è l'altra passione di Crowe e canterà alla fine della manifestazione col suo gruppo "Fear of Good", domenica sarà a Richmond per un concerto.
Le foto (da Murph)  QUI



24 NOVEMBRE 2005


DAL SET AL TRIBUNALE

(Film up.com)
Prima protagonisti di bellissimi film o famosi telefilm, poi protagonisti nelle aule giudiziarie. Questo è quello che sta accadendo ad attori come Russell Crowe, Orlando Bloom e Robert Blake. Infatti, i tre attori non stanno passando un bel periodo con la legge. Russell Crowe, protagonista del "Il gladiatore", "A beautiful mind" e di "Cinderella Man", ha dovuto dichiararsi colpevole dell'aggressione di un dipendente dell'albergo in cui alloggiava. In uno scatto d'ira, l'attore, ha usato il telefono, con cui cercava di chiamare la moglie Danielle Spencer, come arma per colpire l'inserviente. Russell Crowe, che rischiava un anno di carcere, non solo ha dovuto fare ammenda e ammettere pubblicamente la sua colpa, ma dovrà anche pagare una multa e stare lontano dai guai per un anno intero. Dopo la sentenza Russel ha lasciato l'aula in compagnia della moglie, senza rilasciare dichiarazioni ai giornalisti. Implicato, invece, in un caso di omicidio l'attore Robert Blake, protagonista del vecchio telefilm "Baretta", che si deve difendere dall'accusa di aver provocato la morte della moglie, Bonny Lee Bakley. Assolto otto mesi fa nel processo penale, viene ora dichiarato colpevole da un tribunale civile di "aver intenzionalmente provocato la morte della moglie" e condannato a pagare 30 milioni di dollari ai famigliari della vittima. Decisamente, più lievi le presunte colpe di Orlando Bloom, chiamato in giudizio dalla sua ex compagnia "The Firm", che accusa l'attore di non avergli pagato una cifra superiore a 500 mila euro di commissioni. Secondo quanto sostiene la società, quando l'attore ha iniziato a lavorare nel 2002, ha concluso un accordo verbale, nel quale si definiva che avrebbe versato alla "The Firm" il 10% dei guadagni dei contratti sottoscritti nella sua carriera. La società rivendica le percentuali di numerosi film tra cui "Elizabethtown" con Kirsten Dunst, "Haven," "Le Crociate" con Edward Norton e Liam Neeson, ed entrambi i sequel de "La maledizione della prima luna", con Johnny Depp e la bella Keira Knightley.



23 NOVEMBRE 2005


VIDEO

(da Murph)
Altre foto dal set del video "Weight of a man" QUI



19 NOVEMBRE 2005


NEW YORK (Reuters)
L'attore premio Oscar Russell Crowe si è dichiarato colpevole ieri di aver colpito con un telefono l'impiegato di un albergo a giugno: è stato multato di 160 dollari e gli è stato intimato di stare lontano dai guai. A Crowe, stella di film come "A Beautiful Mind" e "Il gladiatore", sono state rimosse le accuse dal giudice della corte di Manhattan Kathryn Freed e gli è stato detto che deve evitare l'arresto per un anno. L'attore è apparso ieri all'udienza con la moglie ed ha ammesso di aver usato un telefono per colpire l'impiegato dell'hotel, senza aggiungere altro. Rischiava fino ad un anno di carcere. Dopo la sentenza, Crowe ha baciato la moglie Danielle Spencer -- la donna che stava provando a chiamarlo prima che usasse il telefono come un'arma -- e ha lasciato il tribunale senza parlare con i giornalisti. In agosto, Crowe aveva chiuso una causa civile sul fatto e secondo i tabloid avrebbe pagato 100.000 dollari. FOTO



19 NOVEMBRE 2005


WASHINGTON, 18 NOV -(ANSA)
Se l'e' cavata con 160 dollari di multa l'attore Russell Crowe comparso in tribunale per aver aggredito l'impiegato di un hotel.Il fatto avvenne nel giugno scorso a New York, quando l'attore, che non riusciva a telefonare alla moglie in Australia, scaglio'un vaso e un telefono contro il receptionist dell'albergo. L'attore rischiava fino a 7 anni di prigione, ma un accordo privato con l'aggredito (per una somma non rivelata), ha consentito a Crowe di cavarsela con una piccola multa.



18 NOVEMBRE 2005


PER GLI AMANTI DEL CALCIO

(ANSA)
L'Australia si e' qualificata per i Mondiali di Germania 2006, dopo aver battuto 4-2 ai rigori l'Uruguay nel ritorno dello spareggio. Per la formazione di Viduka e compagni e' la seconda partecipazione al campionato del mondo dopo 32 anni. Al termine dei 90' regolamentari la gara si e' chiusa sull'1-0, come all'andata, grazie ad una rete di Bresciano. Nei supplementari il risultato non si sblocca e si va ai rigori. Decisivo l'errore di Zalayeta dagli undici metri.



18 NOVEMBRE 2005


ARTICOLO DI AGOSTO MA MOLTO SUCCULENTO

(GQ)
Renée Zellweger, la co-star di "Cinderella man" ha dichiarato: “Ho fatto molta meno fatica a ingrassare e poi dimagrire girando Bridget Jones, rispetto al recitare a fianco di Russell. È un tipo maniacale, che cerca di spingerti al limite. Abbiamo avuto qualche tensione, ma mi consolo perché si comportava così con tutti: non era un fatto personale”. Motivo del contendere? Le scene d’amore tra i due, che lui pretendeva di girare subito dopo aver finito l’allenamento sul ring, sporco e sudato. Perché negli anni ’30 la gente aveva fame e non c’era tempo per la doccia… Naturalmente queste storie vanno lette anche dalla parte dell’interessato. Che ha una sua opinione: “Quando mi impegno per un ruolo si tratta di una devozione assoluta. Credo che sia una forma di rispetto per chi paga il biglietto e per quelli che pagano il mio stipendio che, vi assicuro, è alto. Quando guardo un film mi accorgo se il protagonista mi ha preso in giro, o se ha fatto il lavoro con coscienza. A volte la gente scambia la mia professionalità per bizze da divo. Non è che me ne freghi molto. La stampa non mi ha mai trattato bene e sovente ci ho messo del mio perché questo avvenisse. Ma quel che conta è la performance e la mia coscienza”. Le bizze cui si riferisce costituiscono una lista buona per il casellario giudiziario. La sua tendenza a “preparare” il ruolo di pugile risale a inizio anni ’90, quando prese parte a una rissa in un bar di Sydney, pagando poi per bloccare la trasmissione del video (ripreso dalla telecamera a circuito chiuso). Tra i match ufficiali si annovera quello col cantante Moby (una crudeltà: pesa la metà) in un club di New York. Poi il gancio tirato a Eric Watson, miliardario, nei bagni di un ristorante a Londra. Quindi il ko inflitto a un produttore. Infine, l’upper-cut tirato (con tentativo di morso) alla sua guardia del corpo Mark Carroll, sul set di Cinderella. Danielle Spencer, la moglie, sostiene di sapere perché il suo Russell è un tipo fumantino: “Fondamentalmente è un timido”. Vanessa Boni, cameriera di un lounge londinese, non la pensa così. Dopo avergli servito il piatto da lui ordinato, Russell le avrebbe detto:“Togliti dal c**** tu e quel c**** di salmone”. Va detto che Russell è anche uno che ci mette la faccia, e quando è andato in tv dopo l’arresto newyorchese, ha ammesso candidamente di essere un idiota. E quando poi gli hanno chiesto un paragone tra il suo Braddock e il Jake La Motta di Robert De Niro, ha mostrato che la diplomazia non fa parte delle sue qualità:“De Niro? Ma fa la pubblicità di una carta di credito. È pazzesco. Uno come lui. Che delusione”.



17 NOVEMBRE 2005


DATE DEL TOUR DI RUSSELL

Sul sito di  MHMH  troverete tutte le date del tour canoro di Russell.



17 NOVEMBRE 2005


Purtroppo in questi giorni ho avuto dei problemi tecnici e non sono potuta essere presente. per fortuna ora tutto è risolto e credo che abbiate letto le ultime notizie sugli altri siti. In ogni caso da oggi troverete tutti gli aggiornamenti.



11 NOVEMBRE 2005


RUSSELL CROWE CANTA ALLE FESTE DI COMPLEANNO

(lospettacolo.it)
Bastano "solo" 900.000 dollari e Russell Crowe è pronto a volare dall'altra parte del mondo per cantare "tanti auguri" alla festa di compleanno di un suo fan. L'attore e la sua band "30 Odd Foot Of Grunts" hanno confermato la notizia attraverso il portavoce ma anche va detto che oltre al costo dell'ingaggio anche le spese di trasporto e pernottamento sono a carico del festeggiato!



8 NOVEMBRE 2005


Kid ha scritto una bellissima poesia su "Cinderella man" la potete leggere  QUI



8 NOVEMBRE 2005


ANNUNCIO IMPORTANTE

(da sabry)
sabry ha un forum dove poter intervenire per organizzarvi per partire per l'Australia per partecipare ai concerti di Russell. Fatevi sotto ragazze!!!!!! QUI



5 NOVEMBRE 2005


CONCERTO

(da Sabry)
Finalmente è on line il racconto di Sabry del concerto di Russell a le Thor. Lo trovate  QUI



2 NOVEMBRE 2005


Susi mi ha inviato alcune scansioni di giornali stranieri che parlano di Russell. (Thanks Susi)
WOMAN'S DAY(OZ) 3/10

WHO MAGAZINE(OZ) 3/10

WHO MAGAZINE(OZ) 3/10

WHO MAGAZINE(OZ) 3/10




1 NOVEMBRE 2005


RUSSELL A NIMES

(from Linda da Murph)
Russell sul set del video di "Weight of a man"   Foto