News dicembre 2008


28 DICEMBRE 2008


Caps dal trailer di "State of play" QUI



25 DICEMBRE 2008


Il trailer di State of Play, nuovo film con Russell Crowe e Ben Affleck

(cineblog.it)
Uscirà il 17 aprile negli Usa State of Play, nuovo film con Russell Crowe protagonista. Diretto da Kevin Macdonald, e con Ben Affleck, Robin Wright Penn, Rachel McAdams, Helen Mirren e Jeff Daniels al fianco di Crowe, il film si basa su una miniserie della BBC dall’omonimo titolo. Un thriller al cardiopalma, con un cast di attori semplicemente straordinario, che oggi ci regala il suo primo trailer. La pellicola porterà in sala gli intrighi e le reazioni di un membro del congresso alla morte della sua amante. Insieme alla polizia che indaga, anche un giornalista si interessa al caso. Peccato che questo sia anche un fidato amico del politico e mai si immaginerebbe la verità che sta venendo a galla… Strepitoso il cast, interessante la storia, intrigante il trailer, che troverete dopo il saltino, per un film particolarmente atteso. Date un’occhiata al tutto cliccando su continua e diteci… che ve ne pare?
Trailer   QUI



23 DICEMBRE 2008


Rinviata votazione dello sciopero degli attori

(filmfilm.it)
Slitta il voto della Screen Actors Guild. I membri della Sag (il piu' importante sindacato degli attori americani), sul piede di guerra ormai da mesi contro le major delle case di produzione, non sceglieranno piu' a inizio gennaio se approvare o meno il temuto sciopero degli attori per il rinnovo del contratto di lavoro. Le votazioni, che sarebbero dovute iniziare il prossimo 2 gennaio, sono state infatti posticipate. Lo ha annunciato il direttore della Sag, Doug Allen, e ha spiegato che e' stato deciso il rinvio per permettere al consiglio del sindacato di riunirsi, il 12 e 13 gennaio, per discutere e rendere piu' compatta la Guild ed eliminare i dissidi interni (una lettera di parte dei membri capeggiati da star come George Clooney e Mrogan Freeman infatti aveva raccomandato prudenza). Al momento delle votazioni, se il 75 per cento degli aventi diritto dara' l'assenso, lo sciopero si fara' la votazione, comunque, non portera' automaticamente allo sciopero, ma consentira' ai rappresentanti sindacali di renderlo effettivo se le trattative resteranno in fase di stallo. L'annuncio della necessita' di una votazione (un precedente voto era gia' stato richiesto agli attori aderenti al SAG la scorsa estate) e' arrivato dopo il fallito intervento, da parte di un mediatore federale, per arrivare ad un accordo fra Sag e studios di Hollywood. Gli attori chiedono un migliore trattamento finanziario, soprattutto per quanto riguarda i diritti sulle nuove piattaforme tecnologiche, dvd, internet e telefonia, tutti mezzi di divulgazione di film e telefilm non contemplati nel precedente contratto. Gli studios invece, rappresentati dalla Alliance of Motion Picture, sono determinati a non cedere. Nelle scorse settimane molte star di Hollywood sono scese in campo e hanno detto no a un eventuale sciopero. Oltre un centinaio di grandi nomi del panorama artistico hollywoodiano come George Clooney, Charlize Theron, Morgan Freeman, Russel Crowe, Robert Redford, Matt Damon e Tom Hanks, hanno fatto sapere attraverso un comunicato la propria opinione: secondo loro uno sciopero, in questo momento di crisi dell'economia americana, sarebbe davvero poco auspicabile. 'Siamo convinti - hanno detto - che i membri della Sag non dovrebbero votare a favore in un momento delicato come questo'. Uno sciopero durante la stagione dei premi (che culminera' il 22 febbraio con la notte degli Oscar) potrebbe avere conseguenze drammatiche per l'economia cinematografica, gia' danneggiata dallo sciopero degli sceneggiatori che lo scorso anno avevano incrociato le braccia per tre mesi, causando danni all'economia di Los Angeles per circa tre miliardi di dollari. (ANSA)



22 DICEMBRE 2008


E' guerra tra Russell Crowe e Ridley Scott?

(primissima.it)
Un portavoce dell’attore Russell Crowe e del regista Ridley Scott ha smentito il rumor secondo il quale ci sarebbero tensioni tra i due riguardanti la produzione del nuovo film Nottingham. E’ ormai più di un anno che la Universal ha annunciato la produzione del film, uno dei primi titoli vittima dello sciopero degli sceneggiatori. Secondo gli ultimi rumors, Crowe e Scott avrebbero rotto il loro idillio artistico dopo quattro film. E c'è chi dice che l'attore neozelandese starebbe cercando di far rimpiazzare il regista. Ma il portavoce George Freeman ha smentito tutto dichiarando: “Non c’è assolutamente alcuna verità in questi rumors”. A quale versione credere?? Al momento Nottingham è previsto sugli schermi per il 2010. La pellicola, una nuova versione della leggenda di Robin Hood, è interpretata anche da Sienna Miller e dal sempre più noto Mark Strong.



21 DICEMBRE 2008


State of play

(movies.yahoo.com)
Nuove foto di "State of play" su  Yahoo movies



BUON COMPLEANNO CHARLIE!!!





























18 DICEMBRE 2008


Cinema: le star di Holliwood contro sciopero attori

(swissinfo.ch)
LOS ANGELES - Le star di Hollywood dicono no allo sciopero degli attori. Con una lettera, firmata da più di 130 grandi nomi del panorama artistico hollywoodiano, fra cuifigurano George Clooney, Charlize Theron e Morgan Freeman, unaparte ben rappresentata degli attori appartenenti al SAG, il più importante sindacato di categoria, ha fatto sapere la propria opinione, secondo la quale uno sciopero, in questo momento di crisi dell'economia americana, sarebbe davvero poco auspicabile. La lettera giunge a pochi giorni dalla notizia del voto richiesto dai vertici del sindacato per essere autorizzati a proclamare lo sciopero se le trattative con i rappresentanti delle major, per il rinnovo del contratto collettivo di lavoro, continuassero a rimanere in stallo. "Siamo convinti - si legge nella lettera - che i membri del SAG non dovrebbero votare a favore dello sciopero in un momento come questo. L'autorizzazione non dovrebbe essere vista come lo strumento per una migliore contrattazione, ma per quello che è: un sì allo sciopero se le negoziazioni fallissero". Facendo riferimento al cattivo momento dell'economia del paese i firmatari della lettera chiedono ai rappresentanti sindacali di arrivare ad un accordo, seppure imperfetto. La lettera, firmata da 134 attori, é stata poi appoggiata da un altro vasto gruppo di importanti nomi dell'industria del cinema: 850 altri membri, fra cui Russel Crowe, Robert Redford, Matt Damon e Tom Hanks hanno accolto l'appello dei colleghi affinché la nuvola nera di un altro sciopero venga allontanata. L'industria del cinema americano sta ancora leccandosi le ferite causate dallo sciopero degli sceneggiatori che lo scorso inverno aveva fermato per tre mesi le più importanti produzioni televisive e cinematografiche,causando danni per circa 3 miliardi di dollari. Lo scorso 11 dicembre i vertici del SAG avevano indetto una votazione, che inizierà il 2 gennaio per concludersi il 23 dello stesso mese, per chiedere agli iscritti il consenso allo sciopero. Se il 75% dei membri dei sindacato dovesse votare per il sì, un altro sciopero potrebbe diventare realtà nel mese che precede l'assegnazione degli Oscar. Gli attori chiedono un migliore trattamento finanziario, soprattutto per quanto riguarda i diritti sulle nuove piattaforme tecnologiche, dvd, internet e telefonia, tutti mezzi di divulgazione di film e telefilm non contemplati nel precedente contratto. Gli studios d'altra parte, rappresentati nella Alliance of Motion Picture,sono determinati a non concedere molto. Un minoritario gruppo di iscritti, fra cui figurano i nomi di Mel Gibson e Martin Sheen, si sono invece pronunciati a favore dello sciopero, segnando così una spaccatura all'interno del più forte sindacato di categoria a Hollywood. "L'opinione delle star è influente - ha detto Jonathan Handel, uno dei più affermati avvocati dell'industria del cinema - ma non sempre determinante. I grandi nomi del cinema non sono toccati dal problema del contratto collettivo, perché spuntano contratti individuali molto più vantaggiosi".



16 DICEMBRE 2008


Nuove foto QUI



Foto di Russell alla prima di 'Revolutionary Road' QUI



15 DICEMBRE 2008


"Non posso finanziare i Souths in eterno" ammette Russell Crowe


(heraldsun.com.au)
Il benefattore dei South Sydney Russell Crowe dice che non è disposto a finanziare le ambizioni del club della Premiership a tempo indeterminato e vuole condividere con i sostenitori gli oneri finanziari.
"Non ho intenzione di continuare a fare cassa come ho fatto finora in eterno", dice ai sostenitori dei Souths, in un video inviato personalmente a ogni membro del club NRL.
"Il club deve cominciare a stare sulle proprie gambe.
"Dobbiamo essere ciò che siamo sempre stati - fiduciosi in noi stessi".
Crowe ha suggerito un modo per i membri di aiutare il club con un auto-sostegno di 15.000 membri. L'attuale iscrizione è 5.700, con l'obiettivo di 8000 per il prossimo anno.
"Non basta solo essere un fan di Souths. E' assolutamente necessario essere un membro",Crowe spiega.

Clicca QUI per vedere il video messaggio natalizio di Russell.







12 DICEMBRE 2008


Mercoledì Russell Crowe è stato individuato in una pausa dal lavoro a Los Angeles
(popvine.com)



11 DICEMBRE 2008


Nuove foto QUI



10 DICEMBRE 2008


Robin Hood uscirà nel 2010

(thisisnottingham.co.uk)
Nottingham di Ridley Scott non sarà in progammazione nel 2009. Il film verrà girato nella prossima primavera ma non sarà messo in programmazione dall'Universal Studios fino al 2010. Il produttore Brian Grazer ha anche chiarito a proposito delle le voci che Russell Crowe dovrebbe interpretare sia Robin Hood che lo sceriffo di Nottingham e ha detto:" Crowe - come Robin - uccide lo sceriffo e quindi assume la sua identità".



9 DICEMBRE 2008


Nuove foto dall'incontro di boxe tra De La Hoya v Manny Pacquiao QUI



7 DICEMBRE 2008


Nuove foto QUI



Oscar De La Hoya v Manny Pacquiao

(zimbio.com)
LAS VEGAS - DECEMBER 06: Russell Crowe mentre aspetta l'inizio dell'incontro di boxe tra Oscar De La Hoya e Manny Pacquiao al MGM Grand Garden Arena il 6 dicembre 2008 a Las Vegas, Nevada.



2 DICEMBRE 2008


Nuove foto QUI



Ecco finalmente svelato il segreto di Nottingham!

(blog.screenweek.it)
E' da tanto tempo che si parla di Nottingham, nuovo progetto del duo Ridley Scott (regista) e Russell Crowe (attore). Quel che era certo è che il film avrebbe raccontato per la prima volta la storia di Robin Hood in un modo un pò particolare. Robin sarà più oscuro del solito, mentre lo sceriffo di Nottingham aveva anche lui delle qualità da uomo di legge onesto. I due si sarebbero contesi Lady Marian (Sienna Miller). Ultimamente è stato lo stesso Scott a dire che Russell Crowe avrebbe interpretato entrambi i ruoli: ma, adesso, ecco la rivelazione!... tutto è stato smentito...
Il produttore Brian Grazer ha dichiarato: "Robin Hood vede lo sceriffo di Nottingham in battaglia all’inizio del film. Lo sceriffo viene ucciso e Robin prende la sua identità. Ecco come si sviluppa la storia".