News agosto 2005


30 agosto 2005


ARMANI PER I DIVI A VENEZIA

(ANSA)
Giorgio Armani ha vestito alcuni divi che parteciperanno alla 62/ma edizione del Festival del Cinema di Venezia, che si apre domani. Saranno griffati Armani George Clooney, attore e regista del film 'Goodnight. And Good Luck', RUSSELL CROWE, attore nel film fuori concorso 'Cinderella Man', il Leone d'oro alla carriera Stefania Sandrelli, Margherita Buy, presente con 'I Giorni dell'Abbandono', Maria Grazia Cucinotta e Alessio Boni, protagonista di 'La bestia nel Cuore'.



26 agosto 2005


100.000 DOLLARI

(libero news)
Bolletta cara, ma non troppo, per Russell Crowe: l'attore sarebbe vicino a un accordo economico con Nestor (Josh) Estrada, l'addetto del Mercer Hotel di New York contro il quale tirò un telefono. Secondo alcune voci, la cifra che il premio Oscar pagherebbe a Estrada sarebbe vicina ai 100.000 dollari, quindi ben inferiore agli 11 milioni che si vociferava Crowe fosse pronto a sborsare, ma anche al solo milione di cui il concierge si sarebbe accontentato. Sul fronte giudiziario, sembra anche che Russell sia vicino a una soluzione con i procuratori di Manhattan, che lo accusano di aggressione e uso d'arma impropria. L'attore sarebbe disposto a dichiararsi colpevole così da non vedersi chiudere in faccia le barriere americane. Anche in questo caso una soluzione decisamente più blanda dei sette anni di prigione e del bando dagli States, che rischiava. Mentre gli avvocati dei protagonisti non commentano, il procuratore distrettuale Morgenthau afferma: «Lo scatto d'ira di Crowe è stato un fatto da niente. Se si mettono d'accordo, bene. Se Estrada è contento, lo sono anche io». Resta ora da capire se Crowe pagherà di tasca sua o se dei 100mila si farà carico l'assicurazione, mentre si sa per certo che nell'accordo c'è una clausola che vieta a entrambe le parti di rivelare l'entità dello stesso. Intanto, da un'intervista al Times del divo emerge una nuova versione della vicenda, secondo la quale Estrada non si sarebbe mostrato molto "disponibile" e professionale nel servizio al cliente: «Stavamo parlando da 15-20 minuti e stava provando a prendere la linea per me dicendo: "Resti in linea, continuerò a provare ma se riappende io smetto". Allora io gli ho detto: "Hey, devo andare in bagno. Se riesci a trovarla, basta che mi chiami". E lui: "No, no. Chiamo solo se lei resta in linea"». «A me sembrava un po' irragionevole, allora gli ho fatto un discorso sul fatto di essere lontano da casa, sul fatto di avere una moglie e un figlio seduti a tavola proprio in quel momento e sul fatto che dovesse davvero aiutarmi. E quello mi risponde: "Sì, sì, come le pare" e attacca. Allora l'ho richiamato e gli ho chiesto il nome e poi ho aggiunto: "Ora vengo giù a parlarti". E sono sceso a parlare con questa persona». Beh, forse parlare è una parola grossa. Come un assegno da 100.000 dollari.



26 agosto 2005


CROWE, TELEFONATA DA 100.000 DOLLARI

(ANSA)
Russell Crowe ha raggiunto un accordo extragiudiziale col dipendente dell'albergo di New York, contro il quale aveva tirato un telefono. I tabloid della Grande Mela sostengono che la somma pattuita si aggiri intorno ai 100.000 dlr. Il patteggiamento risolve il caso civile, ma l'attore rischia 7 anni di prigione se sara' ritenuto colpevole penalmente. Erano le 4 di mattina del 6/6 quando Crowe, stizzito per non poter chiamare la moglie dalla stanza,ha tirato il telefono in faccia al portiere.



25 agosto 2005


"AUTOCONTROLLO"

(Contactmusic.com)
RUSSELL CROWE rischia di non poter più entrare negli Stati Uniti per via della discussione con l'impiegato dell' Hotel avvenuto lo scorso giugno. Anche se la vittima ha accettato il suo risarcimento di 5 milioni di dollari. Nello stesso tempo l'attore 41enne ha incominciato un corso di autocontrollo - sotto richiesta della moglie Danielle Spencer, per correggere il suo noto carattere. Una fonte commenta che : "Danielle crede che questo potrebbe aiutarlo in caso il giudice e la giuria vedranno che sta lavorando per correggersi".



24 agosto 2005


"A GOOD YEAR"

(da Murph)
Marion Cotillard sarà la protagonista insieme a RUSSELL CROWE del nuovo film di Ridley Scott "A good year" tratto da un racconto di Peter Mayle. Altri interpreti: Tom Hollander, Albert Finney, Aaron Eckhart e Didier Bourdon.



24 agosto 2005


RUSSELL A VENEZIA

(dal sito ufficiale della biennale)
Il 5 settembre alle ore 19 nella "Sala Grande" verrà proiettato "Cinderella man" (film fuori concorso) in anteprima europea. E' prevista la partecipazione di RUSSELL CROWE, Ron Howard, Renèe Zellweger e Paul Giamatti.



24 agosto 2005


CROWE E IL GLADIATORE

(T.Q.S. France)
Russell Crowe avrebbe voluto molto che il suo personaggio Maximus non morisse nel Gladiatore, perchè gli sarebbe piaciuto interpretarlo ancora in un eventuale seguito al primo film. L'attore Holliwoodiano aveva insistito sul fatto che la decisione di Scott di fare morire Maximus gli era sembrata precipitosa. Secondo l'attore, un seguito al primo film avrebbe senza alcun dubbio portato diversi milioni di dollari ai suoi realizzatori. "Avremmo potuto girare "Il Gladiatore 10" a quest'ora" dice l'attore. Un amico della star anch'esso racconta "Crowe ha rimpianto parecchio l'idea che avrebbe potuto interpretare il ruolo di Maximus ancora per molti anni".



23 agosto 2005


NOTIZIE SU "A GOOD YEAR"

(le Parisienne)
Russell Crowe e famiglia sono arrivati in Francia. Le riprese dovrebbero iniziare il 29 agosto e dureranno circa 8 settimane.



15 agosto 2005


LA TELEFONATA DI RUSSELL: 15 MILIONI DI DOLLARI

(Corriere della Sera)
Quanto può costare una telefonata? Chiedetelo a Russell Crowe che pagherà una telefonata non fatta 15 milioni di dollari. O meglio pagherà tale cifra per aver aggredito e malmenato un impiegato del famoso Mercer Hotel di Soho, a Manhattan, in cui l'attore alloggiava il 6 giugno scorso. L'attore si trovava a New York per promuovere il suo film «Cinderella Man» Alle quattro del mattino Russell avrebbe voluto chiamare la moglie Danielle e il figlioletto in Australia, ma il telefono della sua stanza non voleva saperne di funzionare. Per questo chiamò il personale dell'albergo. Nestor Estrada non riuscì nel suo intento suscitando l'ira di Crowe, che in preda ad una rabbia incontrollabile gli lancia la cornetta sul viso e un vaso.
Intorno alle 4,20 il popolare attore venne arrestato con l'accusa di aggressione, mentre il malcapitato cameriere viene portato in ospedale spaventatissimo, a quanto dice, ma solo con alcune lesioni superficiali. L'attore neozelandese non è nuovo agli scatti d'ira, ma questa volta si è messo davvero nei guai. Una guardia dell'albergo avrebbe filmato l'aggressione e in tribunale una testimonianza del genere sarebbe fatale per il Gladiatore, che rischia così la prigione e di essere bandito dagli Stati Uniti. Per evitare tutto questo e una situazione dannosa per la carriera e l'immagine (ovvero non poter tornare negli Usa per nessun motivo pena la galera) gli avvocati delle due parti in causa sono vicini alla firma di un accordo: Mr Estrada riceverà, a quanto stabilito, 15 milioni di dollari come risarcimento prima che la causa vada in corte il prossimo mese. Ma la questione non sembra comunque così semplice da risolversi. Da Manhattan fanno sapere che tali modalità di risoluzione potrebbero comunque causare a Russell un'accusa per «comportamento illegale».



13 agosto 2005


Russell allo stadio di Canberra al "Rd23 Raiders V Rabbitohs (2)    Foto



5 agosto 2005


RUSSELL CROWE E NICOLE KIDMAN AMANTI IN UN FILM

(da Lo Spettacolo.it)
Russell Crowe e Nicole Kidman sperano di riuscire a recitare insieme nel nuovo film romantico di Baz Luhrmann. Nicole è rimasta molto male quando le riprese del film svizzero, "Eucalyptus" sono state cancellate perché l'amico e attore Russell non era soddisfatto del copione. Ora la bellissima attrice si dice entusiasta all'idea di poter recitare al fianco del suo caro amico Russell e di farlo sotto la direzione di Luhrmann, con il quale la star australiana ha già lavorato nel film "Moulin Rouge". "Baz ci farà lavorare insieme in una storia d'amore e entrambi siamo molto contenti di riuscire finalmente a lavorare insieme. Sono felice che questo progetto si concretizzi perché è importante portare un po' di soldi nell'economia australiana", ha dichiarato la bellissima attrice.



30 luglio 2005


(ANSA)
Russell Crowe è in trattativa con Ridley Scott (che lo ha già diretto nel "Gladiatore") per il suo nuovo film"A good year" dove Crowe farà la parte di un viticoltore. Tratto dall'omonimo romanzo di Peter Mayle, la nuova pellicola del regista inglese, racconta la storia di un banchiere londinese (Russell Crowe) che eredita un vigneto in Provenza.